VARIAZIONI BEETHOVENIANE

LUIGI MAGNANI TRA SAGGIO E ROMANZO

 Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia

della Università degli Studio "Aldo Moro" di Bari, LIV-LV, 2012

 La peculiare lettura di Luigi Magnani (1906-1984), a confine tra saggio e romanzo, testimonia come ogni generazione sia naturalmente attratta dall'educazione della musica di Beethoven, dandone una sua personale interpretazione. Beethoven assorbe tutti gli stimoli e le incertezze spirituali del tempo di Kant e Goethe, prima di tutto le questioni di "libertà" e "dignità umana" contro ogni oppressione. Il conflitto morale, potenzialmente sovversivo non solo in senso artistico ma anche in senso filosofico, favorisce la potente creazione di nuovi valori musicali. 

 

Download
Annali LIV-LV.pdf
Documento Adobe Acrobat 217.4 KB