LA MUSICA DELLE PAROLE

GIOVANNI PASCOLI

 Florestano Edizioni, 2018

 La modernità di Pascoli sussiste in un rinnovato e fecondo rapporto tra le arti in cui la poesia di ispirazione classica incontra un senso musicale nuovo, capace di scardinare le barriere linguistiche più rigide. La musicalità del verso pascoliano è evidente in molte poesie di Myricae e dei Canti di Castelvecchio, in una cifra lirica di straordinaria attenzione al particolare, in un impressionismo paesaggistico ricco di risonanze interiori.

Con questo lavoro, unendo competenze letterarie e tecnico-musicali, si vuole consolidare una ‘chiave di lettura musicale’ per la poetica pascoliana che spesso la tradizione critica italiana ha oscurato.

Lo studio comparato tra poesia e musica mette in luce i rapporti segreti tra suono e parola poetica, corrispondenza sentita e sempre  attiva in Pascoli che lo sospinge alla valorizzazione della ‘musica delle parole’.